Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
abbracciamolispeedo2

Ultramaratona di nuoto a Lodi per i bambini del San Gerardo

Un’ora di nuoto. E poi ancora un’altra di un tuo compagno. Centinaia di persone che scendono in acqua, da mattina a sera, nella bellissima piscina olimpionica di Lodi del Faustina Sporting Club per una buona causa: sostenere l’ospedale San Gerardo di Monza che cura i bambini malati di leucemia. Tutto questo è l’Ultramaratona di nuoto che Abbracciamoli Onlus organizza sotto la guida di Alberto Cervi e che quest’anno spegne la quinta candelina. L’appuntamento è per domenica 15 ottobre. Gli iscritti sono già quasi seicento. Ma c’è ancora posto. Per fare del bene nuotando.

Oltre ai nuotatori, tanti agonisti, master, ragazzi delle scuole nuoto, triathleti o semplicemente saranno presenti campioni del presente e del passato tra i quali Vincenzo Boni, atleta Speedo e bronzo nei 50 mt dorso alle Paralimpiadi di Rio 2016, Giovanni Franceschi, primo nuotatore italiano a salire sul podio in una competizione a livello mondiale, conquistando la medaglia di bronzo nei 200 misti ai Mondiali 1982, Umberto Pelizzari, atleta italiano che ha stabilito record mondiali in tutte le discipline dell’apnea, Giorgio Lamberti, primo nuotatore italiano maschile a vincere una medaglia d’oro in un campionato mondiale, Laura Letrari, atleta Speedo e supporter dell’evento per il secondo anno e molti altri. Il contributo più grande arriva da chi parteciperà alle otto ore di nuoto, scegliendo di percorrere le vasche in solitaria o in staffetta. Un grande impegno fisico e mentale che porta una doppia soddisfazione: la competizione sportiva che genera aiuto concreto per i bambini affetti da leucemia. «I sorrisi, la passione, la partecipazione confermano che Abbracciamoli è diventato un appuntamento fisso nel cuore degli amanti degli sport acquatici – racconta Alberto Cervi, fondatore di Abbracciamoli ONLUS – inoltre, la soddisfazione e le parole dette e scritte, prima, durante e dopo Abbracciamoli ci convincono sempre di più che farlo è giusto e bello!».  Speedo affianca l’evento con la fornitura di materiale tecnico (che tutti i partecipanti troveranno nel pacco gara), di molti tra i premi per i vincitori, della dotazione di abbigliamento per i volontari, e del sistema contavasche automatico. «Siamo orgogliosi di sostenere questa manifestazione e di poter aiutare anche noi l’Associazione Abbracciamoli – dichiara Gaia Vettori, marketing manager di Speedo Italia – perché crediamo nell’importanza dell’aiutare concretamente i bambini affetti da leucemia e le loro famiglie». Al fianco di Abbracciamoli anche Yamaha Racing Team e VR46 che esporranno la moto con cui Valentino Rossi vinse uno dei titoli mondiali, Enervit che da sempre reintegra gli sportivi, e un pool di aziende composto da Banca Prossima, Arxivar, Skoda Fratelli Giacomel, Mabyparts, Message on a bottle, Gvr, B100, Erbolario, Energetic Gas & Power, Julie’s Comfort Food, FisioKinetic. A loro si aggiungono i due partner operativamente strategici che sono la Piscina Faustina e Pan Group. Abbracciamoli guarda al futuro: costituire un’organizzazione che possa rendere seriale ed itinerante per l’Italia il progetto delle ultramaratone – si spera dal prossimo anno – e contribuire a raccogliere fondi per bambini con patologie oncologiche.

Per maggiori informazioni o per iscriversi: www.abbracciamoli.it